IMG 3389Di sicuro la vendemmia 2017 non sarà dimenticata facilmente dai produttori. La gelata di aprile, la siccità estrema che ha accompagnato fino alla vendemmia ed anche qualche ungulato di troppo hanno condizonato in maniera negativa la quantità. Per carità in questi casi si dice poca ma buona ma se andiamo ad approfondire, onestamente abbiamo avuto vendemmie sicuramente migliori dal punto di vista qualitativo. Quando la pianta soffre la siccità nella fase della maturazione non è mai bene, l'uva si concentra, i gradi alcolici escono alla grande ma profumi e gusto non sono ai massimi livelli come accade invece quando è la vite a lavorare per maturare i grappoli. Anche quest'anno si è vendemmiato presto rispetto alla consuetudine e la frequenza negli ultimi anni di questi anticipi ci dovrebbe far riflettere.... senza conclusioni apocalittiche ma un pensierino dovremmo farlo. Attendiamo quindi come ogni anno il responso del bicchiere che ci dirà nei prossimi mesi il risultato del nostro lavoro.